Facciamo Festa

facciamo festa

La scuola dell’infanzia organizza proposte educative e didattiche che espandono e organizzano le prime esplorazioni, intuizioni e scoperte dei bambini attraverso un curricolo che pone attenzione su:

● Una costruzione di uno spazio accogliente, caldo, curato

● Un tempo disteso

● Una documentazione attenta

● Uno stile educativo fondato sull’osservazione e l’ascolto

● Una partecipazione, intesa come dimensione per stabilire e sviluppare legami di corresponsabilità

Gli ambienti di apprendimento sono pensati come dimensione metodologico-didattica privilegiata per:

▪ Valorizzare l’esperienza dei bambini

▪ Attuare interventi personalizzati

▪ Favorire l’esplorazione e la scoperta

▪ Incoraggiare l’apprendimento collaborativo

Le ricorrenze e le festività, insieme ai cicli stagionali, offrono occasioni molto importanti per sollecitare il fare dei bambini in tutte le direzioni e in tutti gli ambiti. Costituiscono anche momenti significativi di collaborazione tra scuola e famiglia e di continuità orizzontale fra scuola e territorio.

Il gioco del trasformarsi, di assumere ruoli diversi, di diventare un altro, di identificarsi con personaggi fantastici assume un ruolo importate nel bambino, è un’esperienza affascinante e una scoperta suggestiva. La capacità di sentirsi sicuri nell’ambiente scuola, tanto da non provare paura di perdersi nella finzione e nella modificazione della propria immagine, apre ai bambini la possibilità di gioco e di relazione con gli altri. Imitare e impersonare permette loro di dare espressione a sentimenti ed emozioni forti, e amplia la sfera delle esperienze permettendo di comprendere e vivere la realtà attraverso varie interpretazioni o diversi punti di vista e favorendo il superamento dell’egocentrismo.

I bambini si identificano facilmente con gli elementi della natura, basta condurli all’aperto e invitarli con sollecitazioni particolari. Il gioco motorio li aiuta a penetrare le caratteristiche, le qualità, il comportamento delle diverse forme viventi, provocando reazione particolari sia sul piano cognitivo che sul piano emotivo. La capacità di sperimentare, godere e apprezzare la vita dipende anche dalla capacità di immedesimazione nelle altre creature. Possono scattare forme di empatia con gli altri esseri viventi, importantissime non solo per la loro conoscenza ma anche per una formazione ecologica al rispetto dell’ambiente e della natura in tutti i suoi aspetti. Sono straordinarie le ispirazioni didattiche offerte dalla natura: i suoi insegnamenti sono preziosi per i bambini che stanno crescendo e che saranno i cittadini del domani. Alcuni bambini mostrano una curiosità per gli aspetti scientifici, altri sono dotati di una sensibilità diversa, sono più in sintonia con la bellezza e l’armonia delle forme e dei colori, altri ancora sono più interessati a cercare il perché delle cose. La natura è maestra che invia messaggi a più direzioni, che parla a volte il linguaggio degli scienziati, a volte quello degli artisti e perché no a volte quello dei filosofi.

Attraverso questi momenti di festa si intendono sviluppare e potenziare le seguenti competenze in chiave europea:

CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE, SPIRITO DI INIZIATIVA E IMPRENDITORIALITA’.

Campi di esperienza: LINGUAGGI, CREATIVITA’, ESPRESSIONE.

  • Comunica, esprime emozioni, racconta, utilizzando le varie possibilità che il linguaggio del corpo consente. Inventa storie e si esprime attraverso diverse forme di rappresentazione e drammatizzazione
  • Esplora i materiali che ha a disposizione e li utilizza con creatività.

IL CORPO E IL MOVIMENTO

  •  Prova piacere nel movimento e in diverse forme di attività e di destrezza come coordinarsi in giochi individuali e di gruppo che richiedono il rispetto di regole
  •  Controlla la forza del corpo, valuta il rischio, si coordina con gli altri.

La festa si svolgerà il giorno 11 maggio c.a. I bambini arriveranno a scuola già con il costume che terranno per la prima parte della giornata. Successivamente verranno cambiati per poter partecipare a giochi primaverili che si svolgeranno in cortile. Il tutto nel rispetto delle norme anti-covid e ciascuno mantenendo le bolle corrispondenti alla propria sezione.

Allegati
acfrogbnajrqq5ewpkmbk-w5qwqde9ysuqsf77jeserifg-n4uappjpt32ed6mft.pdf
2invito-11-maggio-2.pdf